Seguici anche su:

   
home
la nostra storia
catalogo
librerie
anteprime
contatti
Disponibile
Ti assicuro che cambio
€ 15,00
carrello
Corrado Faletti

Francesco Jacini

Gianemilio Osculati (contributo di)

Corrado FalettiFrancesco JaciniGianemilio Osculati (contributo di)
Ti assicuro che cambio
L’emozione del cambiamento come strumento di management per raggiungere obiettivi impossibili.
Note: Con un contributo di Gianemilio Osculati
Economia della comunicazione
Anno: 2008
Pagine: 160 | Formato: 15,5x23 | Copertina:
Editore: logo fausto lupetti
Isbn 978-88-95962-11-5
Il cambiamento e l’assicurazione. Un binomio possibile?

Assicurazione: già la parola sa di antico, di tradizione, di mura spesse e di aria pesante. Flanella grigia e poca luce, sguardi bassi e parole sussurrate. L’ambiente ideale per una cospirazione, quasi una spy story o un noir: un colpo di mano per consentire al nuovo di ribaltare le forze in campo, di far arrivare al potere un modo ancora non visto di fare assicurazione.

Qualità manageriali, visione strategica, tecnologia, creatività: cosa conta di più per cambiare con successo? Il libro offre una visione in soggettiva di due manager impegnati nell’innovazione. Si tratta di un percorso razionale ma anche emotivo, ragionato ma anche pieno di slanci. È la lettura “in diretta” del pensiero, a volte serio a volte ironico, di chi si concede la libertà di spaziare, di chi lavora quotidianamente per realizzare la sua visione del cambiamento.

L’innovazione che porta al successo: “Virtuti melius quam fortunae creditur”

La domanda è sempre in agguato: “Chi mi assicura che il nuovo approccio avrà successo?”

Potete immaginare, solo per un secondo, quali siano gli ostacoli, le difficoltà, i compromessi che si pongono sulla strada di un manager che intende aggredire equilibri consolidati da tempo ed arrivare al successo attraverso un radicale cambiamento nel mercato italiano?
Vi siete mai posti la domanda: perché occorre cambiare?
Inoltre: ma cosa vuol dire cambiamento, innovazione?
Ed ancora: dove è scritto che esistono regole per portare il cambiamento in azienda?
Ed infine: ma in quanti anni si giudica il successo di un cambiamento?

Nel libro alcune risposte nate dall’esperienza, dai successi e dagli errori di chi vive il cambiamento come modo di vivere l’azienda; risposte forti, nonostante la convinzione comune che spesso è più facile aggrapparsi al quotidiano ed al consolidato per sperare di sopravvivere, che vengono corroborate dai numerosi casi di grandi innovatori che hanno avuto successo e che hanno lasciato un segno profondo nel futuro della loro area di attività: ecco alcuni di loro, con le loro storie, immagini e aneddoti, a volte curiosi, a volte poco noti.
Nel Libro una carrellata di storie di innovatori di grande successo, occasione per raccogliere immagini, interessanti informazioni e curiosità.

Muhammad Yunus "Il banchiere dei poveri"
Richard Branson "Una Virgin al giorno"
Carlo Petrini "Slow Food"
Elizabeth Arden (Florence Nightingale Graham; 1878-1966)
Malcom Mclean (1913 – 2001) il “padre della containerizzazione”
Margaret Thatcher (Margaret Hilda Roberts in Thatcher)
Joanne Bowling "La creatrice di Harry Potter"
Maria Montessori (1870 – 1952)
Irna Phillips "Soap opera"

www.tiassicurochecambio.it

Argomenti e collane
> Scienza della comunicazione
> Economia della comunicazione
> Comunicazione sociale e politica
> Green Communication
> Letteratura e immagine
> Illustrazione
> Comunicazione visiva
> Design e comunicazione
> Comunicazione.doc
> Annual
> Pubblicità e marketing
> Brand imprese mercati
> Media e web communications
> Cinema e televisione
> Narrativa
> Formazione e università
> Narrativa Amatea
> Saggistica e varia
> Arte
> Rivista
Iscriviti
alla Newsletter
Iscriviti per avere notizie delle nuove anteprime e leggere stralci dei titoli in pubblicazione.
indirizzo email
 Autorizzo al trattamento dei dati personali